Un centro commerciale a Niscemi: «Trentadue negozi e 120 occupati»

NISCEMI. In un momento di grave crisi economica e occupazionale arriva una notizia confortante. Sorgerà a Niscemi il primo centro commerciale del comprensorio. Si tratta di un’opera colossale, che sarà realizzata entro i prossimi 18-22 mesi con la formula “chiavi in mano”. Il centro commerciale darà sicuramente un grande impulso all’economia locale e attirerà capitali anche dalle grosse città vicine (Gela, Vittoria, Caltagirone). Giovedì sera è stato presentato presso la sala conferenze della biblioteca comunale il progetto esecutivo del centro commerciale, corredato da tutte le autorizzazioni edilizie. A realizzare il Centro sarà una cordata di una ventina di imprenditori, capeggiata da Giuseppe Pagano, amministratore unico e legale rappresentante della società “Belvedere Group”. I soci sono quasi tutti niscemesi, ad eccezioni di quattro provenienti da Gela, Caltanissetta, Ragusa e Catania. I numeri che riguardano l’opera sono molto eloquenti circa la sua rilevante portata socioeconomica: costo complessivo, 5 milioni di euro (tutti con capitale privato); saranno usati soltanto materiali e fornitori locali; la ditta appaltatrice impiegherà una cinquantina di lavoratori; il complesso edilizio si estende su un’area di quasi 7 mila metri quadrati, nella zona commerciale di contrada Piano Mangione; la superficie coperta è di circa 6 mila metri quadrati su due livelli, piano terra e primo piano. Il complesso disporrà di 32 box per ospitare gli esercizi commerciali. Ma ci sarà una varietà di servizi per rendere accogliente e piacevole la visita alle famiglie della vasta clientela: ristoranti, centro benessere, bar; edicola, punto per prelievo bancomat e una terrazza panoramica da cui si ammira tutta la fascia costiera meridionale della Sicilia. Non a caso la società proprietaria dell’opera si chiama “Belvedere Group”. Il centro sarà dotato di zona verde e di due ampi parcheggi: uno esterno e l’altro sulla terrazza dell’immobile. Quando entrerà in funzione il centro darà occupazione a non meno di 120 lavoratori. Il progetto dell’opera, presentata a un attento pubblico, con la partecipazione del vicesindaco Rosario Meli8 e dei consiglieri comunali Giuseppe Giugno e Carlo Attardi, è stata illustrata con slide a 3 dimensioni dal gruppo progettisti composto dall’architetto Roberto Palumbo, dal geometra Giuseppe Migliore, dal geologo Carmelo Iudica e dall’ingegnere Dario Ania. «Finalmente – ha detto Giuseppe Pagano – prende il via un’iniziativa che abbiamo avviato 13 anni fa».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati