Sommatino, alle scuole donati due defibrillatori

SOMMATINO. Grande Sud elogia l’iniziativa di due famiglie che hanno donato due defibrillatori all’Istituto Comprensivo «Nino Di Maria». A rilevarlo in un comunicato è il componente del direttivo del partito, Lorenzo Trapani, che bacchetta l’amministrazione per non aver provveduto a dotare con proprie risorse scuole e altre strutture di defibrillatori. «È certamente lodevole l’iniziativa delle due famiglie – scrive Trapani -. Inefficiente resta, invece, l’azione dell’amministrazione che pur di mettersi in luce e di darsi visibilità, vorrebbe attribuirsi i meriti delle donazioni di vario genere fatte con umiltà e solidarietà da privati cittadini. Vogliamo ricordare che i defibrillatori sono obbligatori ora per legge. Pertanto si evince ancora una volta la scarsa efficienza da parte dell’amministrazione, che doveva provvedere con proprie risorse, a fornire tali strumenti a istituzioni e strutture». Il rappresentante del direttivo di Grande Sud, inoltre, encomia il contributo di cittadini, associazioni e esercizi commerciali per migliorare alcuni servizi. «La campagna di sensibilizzazione alla donazione è da attribuire principalmente ai genitori e ai rappresentanti dei genitori – aggiunge Trapani - che sono riusciti a trasmettere alla cittadinanza lo spirito di solidarietà nel donare con piccoli e grandi gesti. Molti genitori, associazioni, attività commerciali e artigianali, quali la ditta dei fratelli Augello, l’attività di Gianluca Infuso e molti altri, stanno contribuendo mettendosi a disposizione per i propri figli e per la collettività sommatinese». DE.BU.
 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati