Crocetta: revocato l’accreditamento allo Ial

I corsi in atto continueranno fino alla loro conclusione

PALERMO. Il Presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta comunica che è stato notificato allo Ial di Palermo il provvedimento di revoca dell'accreditamento formativo. La decisione del governo regionale è stata assunta "dopo la contestazione da parte degli ispettori regionali che hanno accertato gravi irregolarità nella gestione dell'ente, soprattutto - spiega una nota della Regione - in merito al pagamento degli stipendi dei lavoratori e l'inaffidabilità del medesimo ente sul piano economico come previsto dalla legge".    
"Il provvedimento rientra perfettamente nella legge, che prevede che gli enti abbiano solidità economica per gestire le attività. I corsi in atto continueranno fino a loro conclusione, per garantire gli allievi e gli insegnanti. Nel frattempo l'assessore alla Formazione convocherà un tavolo di confronto con i rappresentanti dei lavoratori per garantire i lavoratori stessi e il passaggio dei formatori ad altri enti accreditati". "Il messaggio è chiaro - aggiunge Crocetta - il governo regionale non è più disposto ad avallare la presenza di enti che non pagano i lavoratori e non ne rispettano i diritti. Il personale della formazione - conclude il Presidente - deve stare estremamente tranquillo perché nel piano del governo è previsto il loro immediato rimpiego e riutilizzo".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati