Palermo, il primo festival di musicofilosofia

PALERMO. Parte a Palermo il primo Festival di musicofilosofia "Anassimandro/Dalla lezione all'interazione”prima edizione a cura di Gianni Gebbia, Davide Barbarino, Matteo Meschiari e del Teatro Garibaldi Aperto di Palermo, ieri sabato 23 e oggi  domenica 24 marzo 2013 reading, incontri, e riflessioni con il non facile compito di  "spostare concetti e suoni nello spazio temporaneo di un Teatro Aperto, di un’arena, nello slancio utopico di Anassimandro, per "ridare forza al discorso allineandolo spazialmente al suono senza obbligatorietà logiche, ridestando il piacere del testo come concetto / concerto".
Stasera serata conclusiva a partire dalle  17 con Francesco Vinci in Senso Comune del Corpo; 17:30 Il Collettivo Leib presenta Per sona, segue Lino Costa in Minianimanli chitarra e live electronics. Franco La Cecla aprirà alle 18.30 il reading Sulla ripetizione e alle 19:00 Paolo Emilio Carapezza e Marco Cresimanno andranno avanti con Progresso, regresso, stabilità e consolidazione. Seguono Dario Lo Cicero con (Elektro) Auleta e alle 20:00  Michele Cometa con la conversazione Mistica, filosofia, teoria della letteratura. Alle 21:00  Alessandro Bosetti musica e narrazione in Mask Mirror; 21:45 Daniele Morello e Gianni Gebbia in Equilibrato/Inamovibile Incantabile con grazia. Chiude alle 23:30 Domenico Sciajno Con Plateaux Sonores.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati