Centro storico, cresce il rischio crolli

Con una ordinanza il Comune invita i proprietari delle case a rischio a provvedere a metterle in «sicurezza» per evitare incidenti

CALTANISSETTA. Decine di case a rischio crollo nell’area del centro storico ed il comune corre ai ripari per mettersi a sua volta al riparo da eventuali incidenti che potrebbero derivare dal crollo delle abitazioni nell’area fatiscente del centro cittadino e specificatamente nel quartiere Provvidenza.

Con una specifica ordinanza emessa dal dirigente del settore Urbanistica e Lavori pubblici è stato imposto ai proprietari di diverse abitazione che insistono soprattutto nel via Ayala e via Mazzini, nel quartiere Provvidenza di provvedere a mettere in sicurezza le abitazioni (si tratta di diversi corpi di fabbricati) ed eliminare eventuali pericoli di crollo che potrebbe causare danni a persone e cose. Quasi tutti gli edifici pericolanti localizzati sono stati inserita nella “carta del rischio” approvata nell’ultima seduta dal consiglio comunale.

L’importante strumento urbanistico era stato esaminato prima dai componenti della seconda commissione consiliare permanente presieduta dal capogruppo del Gruppo Misto, Antonio Favata e redatta da funzionari dall’ufficio tecnico del comune che si sono anche avvalsi, per la prima volta , di un “drone” (un piccolo elicottero telecomandato), che ha fotografato dall’alto lo stato delle strutture. E’ emerso quella che prima non era visibile con dei semplici sopralluoghi: abitazione letteralmente sventrare e senza tetti, che come ha detto l’assessore all’Urbanistica Andrea Milazzo, sembrano sopravvissuti ad una vero e proprio terremoto con l’aggiunta che, nel tempo all’interno di queste abitazioni fatiscenti, vi sono stati depositati rifiuti di ogni genere. Un servizio nell'edizione di Caltanissetta del Giornale di Sicilia in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati