Abolizione delle province, Crocetta: "Risparmio di 100 milioni"

Il governatore rivendica i suoi meriti: "La proposta di legge ha avuto 58 voti mentre i deputati grillini sono 15, io li ringrazio ma ognuno deve prendersi la sua parte". "Loro non sono come gli indignados - aggiunge Crocetta - hanno il dovere di confrontarsi e devono dare la possibilità di fare un governo"

PALERMO. «Con l'abolizione delle province solo sulle indennità di carica risparmieremo oltre 10,3 milioni di euro all'anno, per le attività istituzionali altri 50 milioni di euro all'anno, se poi aggiungiamo anche le società partecipate e i debiti che accumulano, raggiungiamo la somma di un risparmio di circa 100 milioni l'anno». Così il Presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta ha commentato, nel corso della trasmissione Coffee break su La7, il provvedimento varato ieri dall'Assemblea Regionale Siciliana. Riferendosi poi al ruolo svolto dal M5S, che ha rivendicato l'abolizione delle province come una vittoria del Movimento, il Governatore ha osservato che la proposta di legge presentata dal governo «ha avuto 58 voti mentre i deputati grillini sono 15, io li ringrazio ma ognuno deve prendersi la sua parte». «Condividiamo con i grillini questo percorso - ha aggiunto Crocetta - ma bisogna fare un percorso leale. Io ho chiesto anche al Pdl di convergere su queste riforme ma il Pdl vuole guardare al passato». «I 5stelle non sono come gli indignados spagnoli, hanno scelto di partecipare, sono stati eletti e ora hanno il preciso dovere di confrontarsi con le istituzioni». ha aggiunto Crocetta. «Devono dare la possibilità - ha aggiunto - di fare un governo».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati