Tennis, presentata la Fed Cup a Palermo

In campo alcune delle più forti tenniste al mondo. Sarà predisposta un’arena con 4.500 posti a sedere, tutti dotati di poltroncine. L’evento internazionale è stato presentato al circolo tennis Palermo

PALERMO. Il Circolo Tennis Palermo di viale del Fante, il 20 e il 21 aprile prossimi,  ospiterà l’attesa semifinale mondiale tra Italia e Repubblica Ceca. In campo alcune delle più forti tenniste al mondo. Sarà predisposta un’arena con 4.500 posti a sedere, tutti dotati di poltroncine. L’evento internazionale è stato presentato questo pomeriggio nel Circolo, alla presenza del sindaco Leoluca Orlando, del vice sindaco e assessore allo Sport Cesare Lapiana, dell’assessore alle Attività produttive Marco Di Marco, del presidente Ctp Riccardo Polizzi, del vice presidente Fit Iano Monaco, del presidente del Coni Giovanni Caramazza, del presidente della Fit Sicilia Gabriele Palpacelli, dell’ ad di Mca, società organizzatrice, Ernesto De Filippis, del presidente dell’ente Parco delle Madonie, Angelo Pizzuto, dell’ex Davis Man Nicola Pietrangeli, e Sami Ben Abdelaali in rappresentanza della Regione Siciliana e di Gianni Valenti, vice direttore della Gazzetta dello Sport, partner della manifestazione.

Nel corso della conferenza stampa sono stati forniti tutti i dettagli che riguardano l’organizzazione dell’evento internazionale in programma nel capoluogo siciliano. 18 anni dopo, infatti, Palermo torna a respirare l’aria del grande tennis. Nel 1995, il Circolo Tennis di viale del Fante ospitò uno storico incontro di Coppa Davis tra Italia e Stati Uniti, in cui sbarcarono alla Favorita nientemeno che Andre Agassi e Pete Sampras, numero 1 e 2 del mondo (reduci dalla finale a Miami), senza dimenticare la coppia di doppio composta da Jared Palmer e RicheyReneberg, numeri 1 nella classifica di specialità. Nonostante un po’ di pioggia e la netta vittoria degli americani, fu un weekend indimenticabile per tutta la città. Oggi è il turno delle donne, e l’evento vale ancora di più: intanto perché si tratta di una semifinale (mentre allora era un quarto di finale), e poi perché la nazionale italiana ha concrete chance di vincere e conquistare la finalissima della Fed Cup, versione in gonnella della Coppa Davis. Anche questo sarà un match storico, perché Palermo non aveva mai ospitato un incontro di questa competizione. Di fronte avremo la Repubblica Ceca, altro grande motivo di interesse: le ceche guidano la classifica mondiale ITF, seguite proprio dall’Italia. Non potrebbe essere altrimenti, visto che le due nazionali si sono spartite le ultime quattro edizioni del trofeo.
L’incontro è organizzato dalla Federazione Italiana Tennis in collaborazione con la MCA Events, il CT Palermo ed il Comune di Palermo. Sul campo centrale saranno predisposte tribune per un totale di 4.500 posti a sedere, tutti con poltroncine, per garantire un’esperienza confortevole a tutti gli spettatori. Palermo si conferma una città molto legata al tennis: lo stesso CT Palermo ha ospitato per circa cinquant’anni una storica tappa del circuito ATP, mentre da quasi trenta si gioca, sui campi del Country Time Club,  un importante  torneo WTA, peraltro vinto in due occasioni da Sara Errani (2008 e 2012). Il legame delle “Cichi-Cichi” (come amano chiamarsi tra loro Errani e Vinci) con il capoluogo siciliano è rafforzato da Roberta Vinci, palermitana d’adozione. La tarantina infatti fa base in città da molti anni ed è una (piccola) star anche al di fuori del campo da tennis. L’appuntamento è per il weekend del 20-21 aprile, ma l’intera settimana sarà all’insegna del tennis, con vari eventi di avvicinamento (le conferenze stampa pre-draw, la cena di gala e la cerimonia-sorteggio).
“Sono molto contento che il tennis internazionale torna di nuovo a Palermo – ha affermato il sindaco Leoluca Orlando -. Non siamo certo l’ombelico del mondo, ma siamo una grande città che vuole essere inserita nella rete internazionale di eventi, in questo caso il tennis”.
“Speriamo che Palermo e la Sicilia rispondano adeguatamente a questa manifestazione di grande richiamo non solo sportivo – ha detto Sami Ben Abdelaali della Regione – si tratta di un evento di caratura internazionale come pochi altri e quindi tutti dobbiamo dare una mano agli organizzatori”.
“Siamo in grande fibrillazione – ha aggiunto il presidente Ctp Riccardo Polizzi – il nostro Circolo in tanti anni ha organizzato numerosi appuntamenti internazionali e sia noi dirigenti che tutti i soci siamo molto entusiasti. Voglio ringraziare la Fit per la fiducia che ci ha rinnovato, Regione, Comune, Ente Parco Madonie, Mca, e tutti che coloro che a vario titolo sosterranno un evento anche questo destinato ad entrare nella storia del tennis”,
“La Fed Cup al Circolo si collega con un filo non solo ideale al torneo Wta che organizza da 25 anni il Country – ha proseguito Iano Monaco vice presidente Fit – siamo certi che questo evento farà da traino al torneo femminile. Mca sta scommettendo su Palermo e noi dobbiamo ricambiare questa fiducia”.
“Speriamo che gli appassionati comprendano a fondo l’importanza della Fed Cup a Palermo – ha detto Nicola Pietrangeli  recordman presenze in Coppa Davis - siamo fra le prime quattro squadre al mondo e il doppio femminile più forte al mondo. Sono certo che i siciliani risponderanno alla grande”.
“Ringrazio la Fit che prima ci ha assegnato i quarti a Rimini e adesso questa semifinale in Sicilia – ha detto Ernesto De Filippis della Mca -. Abbiamo riscontrato il favore, la passione e la grande accoglienza da parte di tutti. Da domani partirà la prevendita dei biglietti e degli abbonamenti, abbiamo un mese di tempo per dimostrare tutta la nostra efficienza organizzativa. Sono certo che con la collaborazione di tutti conseguiremo il nostro obiettivo”.
Tra gli eventi in programma anche la cena di gala che si svolgerà in una dimora storica palermitana e che sarà offerta dall’Enta Parco delle Madonie, il cui presidente Angelo Pizzuto ha sottolineato come “anche con questa iniziativa si vogliono valorizzare i prodotti del territorio”.
Sul piano tecnico lo spettacolo è assicurato. L’Italia dovrebbe puntare su Sara Errani e Roberta Vinci, sempre più protagoniste nel circuito individuale e artefici del recente successo contro gli Stati Uniti, al 105 Stadium di Rimini. Allora, capitan Corrado Barazzutti convocò Karin Knapp e Nastassja Burnett come terza e quarta giocatrice, ma adesso stanno tornando su discreti livelli sia Flavia Pennetta che Francesca Schiavone, grandi protagoniste dei tre successi italiani in Fed Cup (2006, 2009 e 2010). Insomma, non è da escludere che possa ripresentarsi il quartetto che ha fatto la storia del tennis italiano. Ma non sarà una passeggiata: le ceche, campionesse in carica, si presenteranno con la fortissima Petra Kvitova, vincitrice a Wimbledon 2011 e in grande ripresa dopo un 2012 non brillantissimo. Mancina, come la illustre connazionale Martina Navratilova, ha recentemente vinto il torneo di Dubai battendo in finale proprio Sara Errani. Ma si è giocato sul cemento, mentre a Palermo la terra battuta dovrebbe dare una mano alle italiane. Il team ceco, guidato dall’ex doppista Petr Pala, dovrebbe essere completato da Lucie Safarova e dal doppio composto da Lucie Hradecka e Andrea Hlavackova.

I BIGLIETTI
Sono state predisposte tre fasce di prezzo. Inizialmente verranno messi in vendita soltanto gli abbonamenti per l’intero weekend (la vendita scatterà giovedì 14 marzo). Poi, a seconda dell’andamento della prevendita, il 4 aprile saranno eventualmente messi a disposizione i tagliandi per le singole giornate. I circuiti di vendita saranno il Circolo Tennis Palermo Ticketone, Vivaticket e Tickettando. Previste agevolazioni per i tesserati FIT, con particolare attenzione a tutti gli under 16. Inoltre, per chi volesse concedersi un weekend di vacanza tra relax e tennis, sono a disposizione i pacchetti MCA Store, comprensivi di pernottamento in hotel e – nel caso del pacchetto VIP – di accesso all’area hospitality e gadget.
Di seguito, il dettaglio delle varie combinazioni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati