Sannino: "Non faccio proclami, pretendo rispetto dai giocatori"

"Il nostro posto in classifica ci impone di stare zitti. Il mio compito è quello di portare al termine il campionato con la massima dignità e il massimo rispetto sia nei confronti del pubblico sia della società"

PALERMO. «Non voglio creare aspettative nè far proclami. La gente di Palermo non ha bisogno di questo. Il nostro posto in classifica ci impone di stare zitti. Il mio compito è quello di portare al termine il campionato con la massima dignità e il massimo rispetto sia nei confronti del pubblico sia della società». Così l'allenatore del Palermo, Giuseppe Sannino, si ripresenta ai tifosi sul sito ufficiale della società. «Bisogna ritrovare - ha proseguito - rispetto tra noi, giocatori allenatori dirigenti, guardandoci in faccia per capire perchè si è arrivati a questo punto e vedere quello che si può fare in queste ultime dieci partite». «Noi dobbiamo essere un esempio per gli altri - ha aggiunto -, con il nostro sacrificio. Dai giocatori voglio rispetto, così come io rispetto loro. Sappiamo che ci sono delle partite che sulla carta sono impossibili, ma cercheremo di dare il massimo e vincere. Dopo si può perdere, ma con la massima dignità».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati