Processo Mediaset, disposta visita fiscale a Berlusconi

Accertamenti medici per la richiesta di legittimo impedimento per motivi di salute. I giudici della corte d'appello hanno accolto la richiesta dell'avvocato generale di Milano, Laura Bertolé Viale

MILANO. I giudici della corte d'appello di Milano hanno disposto una visita fiscale nei confronti di Silvio Berlusconi, ricoverato al San Raffaele. La corte ha ritenuto opportuno disporre accertamenti medici in relazione alla richiesta di legittimo impedimento per motivi salute.
I giudici hanno accolto la richiesta dell'avvocato generale di Milano, Laura Bertolé Viale. Infatti sono stati incaricati un medico legale, Carlo Goj, e uno specialista del Policlinico, il professor Pasquale Troiano, docente anche all'università degli studi di Milano. I giudici hanno dato così appuntamento alle parti per mezzogiorno.

I MEDICI: NESSUN IMPEDIMENTO PER IL PROCESSO - «Non sussiste un impedimento alla partecipazione» all'udienza di oggi di Silvio Berlusconi, imputato al processo Mediaset. È questo l'esito della visita fiscale disposta dai giudici della corte d'appello. Il processo prosegue. I medici nominati dalla corte d'appello per la visita fiscale a Silvio Berlusconi, nell' affermare che non sussiste alcun impedimento alla partecipazione dell'ex premier al processo di oggi, hanno sottolineato che le lamentate problematiche visive del paziente - dolori all'occhio sinistro e fotofobia - tutt'al più possono incidere sull'
efficacia psicofisica dell'imputato. L'ex capo del Governo, ricoverato al San Raffaele, ha un'infiammazione agli occhi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati