Legalità, a Sonia Alfano il premio "Bianca di Navarra 2013"

CATANIA. Il premio europeo 'Bianca di Navarra 2013' è stato assegnato al presidente della Commissione europea antimafia Sonia Alfano. Il riconoscimento le verrà consegnato oggi pomeriggio a Biancavilla dal Procuratore della Repubblica a Catania Giovanni Salvi durante una manifestazione dal titolo «Elogio della verità e dell'impegno». Il riconoscimento è stato assegnato dalla 'Fondazione La città invisibilè, dalla Cooperativa femminile 'Bianca Ricami & Design', con la collaborazione del CAD Dipartimento Affari Sociali e dell'Agenzia Europe direct di Catania. «Tra le donne siciliane che in questi ultimi anni hanno dimostrato coraggio, determinazione, coerenza, costanza nella lotta per la verità e contro ogni forma di manipolazione dei fatti in funzione di un interesse particolare - sottolinea la presidente della fondazione 'La città invisibilè Alfia Milazzo - Sonia Alfano si è distinta per il suo inossidabile impegno e per la sua incrollabile fiducia nel raggiungimento della verità».     «Lo dimostra il fatto che - aggiunge Milazzo - non solo la parola, ma anche la ricerca operativa della 'verita» è sempre stata presente nei suoi interventi: una ricerca che si radica nella volontà di ricevere giustizia per il brutale assassinio del padre, il giornalista Beppe Alfano, venti anni or sono, giustizia avversata da continue azioni mafiose fatte di depistaggi, minacce, calunnie«. »Una ricerca però - conclude - che Sonia Alfano ha saputo condurre oltre le vicende personali, in un'instancabile e produttiva difesa delle tante famiglie di caduti per mano della mafia, non solo in Sicilia, ma in tutta Italia, e ancora di tutti coloro che ne sono stati vessati in vari ambiti: nel racket, nella denuncia, nell'opera di sorveglianza e mantenimento della legalità«.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati