Formazione, Confap: “Crocetta fa un regalo alle mafie”

PALERMO. “Nella drammatica disinformazione generalista e approssimativa, nei dati e nelle analisi, il presidente Crocetta fa un regalo alle mafie non permettendo ai giovani cittadini siciliani di trovare un futuro nel lavoro. Basterebbe guardare cosa succede in regioni dove la formazione professionale iniziale é stata sradicata come Campania, Calabria e Sardegna. Ad oggi, abbiamo sempre operato rispettando le regole e rimettendoci i nostri capitali pur di sopperire ai ritardi della Regione e garantire l’attività scolastica ai nostri giovani”.
A dichiararlo è padre Antonio Lucente, presidente di Confap Sicilia, collegio che riunisce gli enti cattolici che si occupano di formazione professionale nell’Isola (Cnos-Fap, Congregazione Padri Salesiani; Ciofs-Fp, Congregazione Figlie di Marie Ausiliatrice; Endo-Fap,  Congregazione dei Padri Orionini; Engim Sicilia, Congregazione dei Padri Giuseppini del Murialdo; Cfp San Giovanni Apostolo), in risposta al presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, che stamani ha annunciato che non saranno attivati i primi anni dei corsi Oif, relativi cioè all’obbligo formativo della formazione professionale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati