Niente gas dalla Libia: la stazione di Gela resta chiusa

Dalle 12 di ieri il gas non arriva e non sono pervenute nuove disposizioni che lascino intravedere un ritorno alla piena attività , malgrado l'annuncio ufficiale della ripresa produttiva degli impianti diffuso in mattinata dal sottosegretario libico alla Difesa

GELA. Continua a rimanere  chiuso, nella stazione d'approdo e di rilancio di Gela  (Caltanissetta), il gasdotto sottomarino Greenstream (della  lunghezza di 520 km e del diametro di 32 pollici) che collega la  Sicilia ai giacimenti di produzione di metano di Mellitah, in  Libia, a 60 km a ovest di Tripoli.     Dalle 12 di ieri il gas non arriva e non sono pervenute nuove  disposizioni che lascino intravedere un ritorno alla piena  attività , malgrado l'annuncio ufficiale della ripresa  produttiva degli impianti diffuso in mattinata dal  sottosegretario libico alla Difesa. Gli impianti sono gestiti da  una joint venture tra l'Eni e la Noc, l'azienda petrolifera di  Stato, libica  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati