In primavera i giardini rinascono: boom di agrumi per i siciliani

Poi seguono arance, chinotto e mandarini. Vanno forte anche gli ulivi. Una pianta può costare dai quindici ai cinquecento euro

PALERMO. In prossimità della primavera i giardini, i balconi e le terrazze si rifanno il look. Forse perché si riducono le risorse per le ferie e i viaggi a causa della crisi economica, gli italiani stanno più tempo a casa. Quindi gli spazi esterni acquistano molta importanza.
Nonostante il clima di austerity entro l’anno 2013 si prevede per il settore dell’outdoor domestico una crescita complessiva del 4,1%. Sono questi i dati usciti da Home Garden, speciale area dedicata allo spazio esterno nell'ambito di Macef, mostra per la casa allestita a Milano. Per chi non ha a disposizione grandi budget si può partire dalla vegetazione. I siciliani non hanno dubbi e optano per piante con fiori colorati e agrumi per abbellire gli spazi all’aperto della loro casa. «Questo è il periodo più bello perché una volta trascorsi i mesi invernali si ha tanta voglia di colori - afferma Gioacchino Vitale di Vitalflora di via Giovanni di Dio a Palermo - i nostri clienti ci richiedono tantissimo le violette, le primule panzè e i gerani colorati. Sono tutte piante che hanno bisogno di temperature miti, quindi si adattano bene alle primavere siciliane».
«È sempre meglio metterle all’esterno magari coperte da una tettoia - dice Teresa Maria Zuppardo del negozio Fiori dal 1950 di via Atenea ad Agrigento -, bastano poche gocce di pioggia per rovinare i fiori colorati». Nonostante le cure di cui necessitano, sono piantine che ”fanno bene” al portafogli visti i prezzi accessibili a tutti. Una piantina di primula panzè parte da cinquanta centesimi mentre i gerani possono arrivare a costare fino a due euro. Chi dispone di giardini opta per gli agrumi che in Sicilia trovano il clima perfetto sia in estate che in inverno. «Ci richiedono molto i limoni - afferma Tonino Giambo di Sicilia Verde di contrada Acquitta a Messina - poi seguono arance, chinotti e mandarini. Vanno forte anche gli ulivi. I prezzi non sono molto esosi. Una pianta può costare dai quindici ai cinquecento euro». In questo caso i vantaggi sono notevoli. Oltre ad abbellire con questi alberi potremmo avere la possibilità di mangiare un’arancia o un limone colto nel giardino o nel terrazzo di casa. Belli e quindi anche molto utili.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati