Misilmeri, sequestrata fabbrica di botti abusiva

PALERMO. Il gip del Tribunale di Termini Imerese il proprietario di alcuni capannoni delle campagne di Misilmeri al pagamento di una multa di 5 mila euro. I capannoni, nell'agosto 2012, erano stati sequestrati dai finanzieri di Bagheria, perché al loro interno sono stati trovati 500 chili di prodotti pirotecnici abusivi. Il giudice ha inoltre disposto la confisca definitiva dei beni immobili
sequestrati e la distruzione - a spese dello stesso responsabile - dei fuochi e del materiale esplodente.

I militari hanno confiscato un'area di oltre 15 mila mq, in contrada Bizzolelli, e otto fabbricati, per una superficie complessiva di circa 200 mq. I fuochi d'artificio sono stati distrutti in sicurezza dagli artificieri della polizia di Stato. Il proprietario dei capannoni era già stato denunciato, per produzione abusiva di materie esplodenti e conseguente omessa denuncia alle autorità.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati