Gioielli ai polsi, se i vip non possono farne a meno

PALERMO. Le tendenze degli accessori da polso nelle ultime stagioni sono in linea con la spending review. Infatti, bastano pochi euro per accaparrarsi un capo alla moda.
Cinque euro soltanto per il rosario Centenarios, appena il doppio per un Cruciani, in pizzo macramè, e meno di quaranta per il top di categoria del nuovissimo “Centimetro”. Ma la sfilza di vip che hanno apprezzato la nuova mania chip & chic, ha fatto aguzzare l’ingegno agli uffici marketing di marchi e stilisti. E così per lo scorso San Valentino Luca Caprai e Giorgio Damiani hanno proposto una fusione delle loro maison, con Cruciani-Damiani che alterna alla sequenza di cuori, farfalline o quadrifogli, sfere in argento, di diamanti e placche dorate. Da 138 a 179 euro.
Un altro designer che per i suoi pezzi, semplici, si fa pagare è Andrea D’Amico. Bolognese, produttore di borse e fashion jeweler, si è inserito nel filone “braccialetti” con D’, una linea di giovane ed estrosa, che incontra il favore dei cultori di nicchia, realizzata con pelle intrecciata e assemblata con materiali naturali come corni, pietre semipreziose. Un must i suoi teschietti in argento dal costo di 70 euro. Le “celebrities” immortalate con i nuovi “must have” vengono riportate persino nei siti commerciali. Cruciani li propone con tanto di prova fotografica. Sbirciando nella gallery si trovano Aida Yespica, Alena Seredova, Belen Rodriguez, Bar Rafaeli, Dita Von Teese, Emma Marrone, Ilary Blasi, Laura Pausini, Paris Hilton, Piero Chiambretti, Salvo Sottile e Vittorio Sgarbi.
Sui blog la passione per i “Centimetro” viene attribuita al principe Emanuele Filiberto, Valentino Rossi, Federica Pellegrini, Beppe Fiorello, Fabrizio Frizzi oltre che a Roberto Cavalli. Il “rosario” ha come sua sacerdotessa la cantante Shakira. Tra i volti noti che amano mostrare strati di bracciali sul polso c’è il miliardario svizzero Arpad "Arki" Busson, ex della modella australiana Elle McPherson e attuale di Uma Thurman ed il nostrano Diego Della Valle che di bracciali alla moda se ne è creato persino una linea propria, i “My Colors”, di pelle intrecciata, dai 112 ai 210 euro con chiusura a moschettone logata Tod’s.
Moschettoni e altre novità anche per un bracciale classico come il Dodo di Pomellato, con le sue pepite dedicate al pennuto tropicale estinto, montate su cordoncino colorato. «La catena con i granelli e le rondelle, prima preferita dalle donne – dice Vincenzo Cefalù titolare della boutique monomarca di Palermo – adesso va a ruba tra gli uomini». MI.AV.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati