Legrottaglie espulso: "Chiedo scusa"

CATANIA. "Ho sbagliato e chiedo scusa a tutti: al direttore di gara e ai suoi collaboratori, per
l'insistenza delle proteste che nascevano dalla profonda convinzione di aver subito una scorrettezza". All'indomani dell'espulsione rimediata a Parma a pochi minuti dalla fine per un'accesa contestazione nei confronti del direttore di gara Giacomelli, il difensore del Catania, Nicola Legrottaglie, riconosce il suo errore e recita ufficialmente il mea culpa.
"Tutto questo però - aggiunge il calciatore che era stato vistosamente trattenuto in area da Amauri che ha poi segnato - non è una valida giustificazione. Per questo chiedo scusa anche alla squadra, al mister e a tutto il gruppo di lavoro e alla società per aver rimesso in discussione una vittoria ampiamente meritata, lasciando il Catania in inferiorità numerica. Chiedo infine scusa al pubblico - conclude Legrottaglie - perché sono altri i messaggi che cerco di diffondere, in particolare sul piano del rispetto, delle regole, delle persone, della sportività e della compostezza".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati