Calcio, Daspo a cinque tifosi per gli scontri a Licata

LICATA. Un divieto di accedere a manifestazioni sportive (Daspo) è stato notificato dai carabinieri di Paternò a cinque tifosi del paese che avrebbero preso parte a disordini verificatisi il 17 febbraio scorso, in occasione dell'incontro di calcio di serie D tra ASD Licata 1931 e Paternò, giocatosi nello stadio 'Dino Liottà di Licata, in provincia di Agrigento. I cinque tifosi sono stati denunciati. I provvedimenti sono stati emessi dal questore di Agrigento. In occasione della partita le due tifoserie si resero protagoniste di insulti e cori offensivi che durante la partita degenerarono in lanci di pietre e bottiglie. I destinatari del provvedimento non potranno accedere, per un periodo compreso tra i tre ed i cinque anni su tutto il territorio nazionale, ai luoghi dove si svolgono manifestazioni delle squadre di calcio organizzate dalla Figc e dalla Lega Nazionale Dilettanti e ai luoghi interessati alla sosta, al transito o al trasporto di coloro i quali partecipano o assistono alle manifestazioni

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati