Caserta, arrestato affiliato a clan vicino a "Cosa Nostra"

CASERTA. La polizia di Caserta ha arrestato un elemento ritenuto appartenente al clan camorristico Lubrano-Ligato, di Piagnataro Maggiore (Caserta) nei confronti del quale pendeva un ordine di carcerazione di due anni e otto mesi per associazione a delinquere di stampo camorristico. Antonio Izzo, di 37 anni, è stato rintracciato dagli agenti della Squadra Mobile, guidata dal vice questore aggiunto Alessandro Tocco, nella sua abitazione di Pignataro. Deve scontare una pena residua di un anno, quattro mesi e 17 giorni.

Il clan Lubrano-Ligato, secondo gli investigatori, negli anni '90 era alleato con "Cosa Nostra" e con la cosca dei 'Nuvoletta' di Giugliano in Campania, popoloso comune del Napoletano ai confini con la provincia di Caserta. Dalle indagini è anche emersa la sua vicinanza al gruppo dei Casalesi facente capo agli Schiavone e al clan Massaro di San Felice a Cancello. Izzo è stato chiuso nel carcere di Santa Maria Capua Vetere (Caserta).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati