Il dirigente della Dia, De Felice: "Priorità è la cattura di Messina Denaro"

FIRENZE. «Tra gli obiettivi prioritari del mio mandato c'è la cattura di Matteo Messina Denaro». Lo ha detto il dirigente della Dia Arturo De Felice, in visita al centro operativo di Firenze. «Nella cattura di un latitante -ha detto riferendosi al boss di Cosa Nostra - ci sono tante componenti e serve anche un pizzico di fortuna, ma il suo arresto resta una 'mission' prioritaria». Per quanto riguarda le indagini sulle stragi mafiose del '93-'94, De Felice ha detto che «le indagini su materie come questa non possono avere mai fine; non si finisce mai di trovare nuovi rivoli e nuovi spunti. Non ci siamo mai fermati e non ci possiamo permettere il lusso di demotivarci o staccare la spina». A questo proposito, De Felice ha ricordato, tra le attività svolte dalla Dia nel 2012, l'arresto di Cosimo D'Amato, il pescatore ritenuto responsabile di aver fornito l'esplosivo utilizzato nella stragi del 1993-1994.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati