Termini Imerese, presentato movimento dei sindaci "Sicilia, sì"

PALERMO. Quasi 200 amministratori locali di vari schieramenti hanno partecipato a Termini Imerese alla prima convention del movimento dei sindaci, "Sicilia, sì". E' l'inizio, è stato spiegato, di un percorso "a sostegno dell'azione riformatrice del presidente della Regione, Rosario Crocetta".
Nella sala di un noto hotel una ventina i sindaci della provincia di Palermo, con un coordinatore provvisorio, Giuseppe Ferrarello, primo cittadino di Gangi (Pa), che ha moderato un confronto durato oltre due ore. Al centro dell'iniziativa l'idea di promuovere un'iniziativa "dal basso" su temi e problemi del territorio. Sindaci e amministratori si propongono, è stato sottolineato, di dare una risposta ai disagi causati dalla crisi e dai tagli allo stato sociale.
"Vogliamo ripartire dal territorio per difendere le istituzioni", ha detto Bartolo Vienna, sindaco di Geraci Siculo. Un documento fisserà ai primi di marzo i punti-chiave del programma del movimento. Sottolineato il carattere trasversale del movimento. Dall'assemblea di Termini Imerese è arrivata un'indicazione elettorale di massima. Almeno per il Senato, il movimento appoggerà la lista del 'Megafono', promossa da Rosario Crocetta e collegata allo schieramento di
centrosinistra.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati