Ingroia a Trapani: "Denuncio Berlusconi per voto di scambio"

Il leader di Rivoluzione Civile conferma la sua decisione, ipotizzando anche il reato di truffa elettorale, in relazione alla lettera sul rimborso dell'Imu inviata agli italiani dal leader del Pdl

TRAPANI. Il leader di Rivoluzione civile, Antonio Ingroia, ha confermato poco fa a Trapani che, in giornata, presenterà alla procura della Repubblica di Roma una denuncia nei confronti di Silvio Berlusconi, ipotizzando il reato di voto di scambio e truffa elettorale, in relazione alla lettera sul rimborso dell'Imu inviata agli  italiani. "Berlusconi non sa quanti escamotage inventare per preservare i criminali dal carcere", ha aggiunto Ingroia, rispondendo ai giornalisti che gli hanno chiesto un commento sulla proposta di Berlusconi di introdurre la cauzione al posto della pena detentiva.

"RENZI PENSI ALLA SCONFITTA NELLE PRIMARIE". Renzi pensi al fatto che diceva di voler rinnovare il Pd, invece ha perso le Primarie". Lo ha detto il leader di Rivoluzione civile, rispondendo ai giornalisti che gli hanno chiesto un commento sull'attacco che gli ha rivolto Renzi nei giorni scorsi. Il sindaco di Firenze lo aveva criticato per la sua discesa in campo, accusandolo di avere tradito "i giudici perbene, adesso additati dal centrodestra come politicizzati". A proposito della presenza di Romano Prodi a fianco di Bersani, Ingroia ha detto ironicamente: "E' il nuovo che avanza".

"DESTINO NON E' SEGNATO NON FATEVI INGANNARE". "Il destino delle elezioni non è segnato: non fatevi ingannare dalla truffa del voto utile". Così il leader di Rivoluzione civile, Antonio Ingroia, a Trapani, dove ha parlato nel corso di una manifestazione pre-elettorale. "Se stiamo seduti ad aspettare che ci passi davanti il cadavere del nemico, vedremo passare il cadavere dell'Italia", ha aggiunto. Parlando della situazione economica del Paese, Ingroia ha sottolineato che "la recessione non è irreversibile, ma lo sarà se si continuerà sulla strada tracciata da Monti e magari con Monti e Bersani scambiati di posto: Bersani come presidente del Consiglio e Monti come ministro dell'Economia".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati