Battiato: "Voglio fare cultura con la C maiuscola"

L'assessore al Turismo: "Sono un artista e per questo godo di maggiore credibilità. Intendo fare in Sicilia cultura con la C maiuscola perchè quando la gente l'assaggerà non potrà più farne a meno"

GELA. «Sono un artista e  per questo godo di maggiore credibilità. Intendo fare in  Sicilia cultura con la C maiuscola perchè quando la gente  l'assaggerà non potrà più farne a meno». Lo ha detto ai  cronisti l'assessore al Turismo della Regione Siciliana Franco  Battiato durante una sua visita, a Gela, in provincia di  Caltanissetta,, del teatro comunale 'Eschilò - che al termine  di una ristrutturazione sarà riaperto il prossimo 27 febbraio   - per il quale ha avuto parole di apprezzamento. Riguardo alle  casse vuote trovate dall'artista all'assessorato alla cultura  che gestisce, Battiato ha detto :«La politica ha fatto altro. 

 Adesso ci vuole buona volontà per ricominciare».  Sull'annunciato taglio dei finanziamenti dell'Unione Europea  a sagre e feste in Sicilia Battiato ha detto: «La Sicilia ha  delle bellissime tradizioni cattoliche e popolari ma a volte  esageriamo con i festeggiamenti. Da oggi in poi vuol dire che  faremo fuochi d'artificio meno rumorosi e la salsiccia  l'arrostiremo in casa». Successivamente Battiato si è recato nel Palacossiga, dove  si esibirà dopo la presentazione, da parte del governatore  Crocetta, della lista del megafono, che partecipa alle elezioni  per il rinnovo del senato della Repubblica. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati