Palermo, quanti disagi alla piscina comunale

Ogni anno è la stessa storia. La piscina comunale non riesce a rimanere aperta per più di due mesi di fila. O manca l'acqua calda, o le tribune sono inagibili, o c'è lo sciopero dei dipendenti Gesip o comunali, oppure, come recentemente accaduto, la cattiva impermeabilizzazione del tetto fa sì che alle prime piogge l'acqua entri all'interno della struttura. A tale situazione, ben nota a tutti già da molto tempo, nessuno ha creduto opportuno porre rimedio. Come sempre a farne le spese sono, però, i cittadini utenti della struttura che dopo aver pagato l'iscrizione alle società sportive non possono, loro malgrado, allenarsi come vorrebero e ciò a tempo inderterminato.  
Fabio Gambino

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati