Gela, riapre dopo 38 anni il teatro Eschilo

L'inaugurazione è in programma per il 27 febbraio. Sarà il presidente della Regione, Rosario Crocetta, a tagliare il nastro, insieme con l'assessore regionale alla cultura, Battiato, quello all'istruzione, Nelli Scilabra

GELA. Riapre il 27 febbraio, a Gela, il teatro comunale «Eschilo», chiuso nel 1975 perchè inagibile, quando funzionava da vecchio cinema a luci rosse. La chiusura si è protratta per 38 anni e i lavori di ristrutturazione sono stati avviati solo nel 2000, su progetto approvato dall'allora sindaco Franco Gallo, con fondi interamente comunali. La scoperta dei resti di due vecchie chiese dell'800, l'intervento della soprintendenza, la revoca dell'appalto a una ditta sospettata di condizionamenti mafiosi e l'assegnazione del contratto a un'altra impresa hanno allungato fino a 14 anni i tempi di ricostruzione, ampliamento e restauro. La cerimonia di inaugurazione è prevista per mercoledì 27, con un concerto dell'orchestra sinfonica siciliana, del teatro «Massimo» di Palermo. Sarà il presidente della Regione, Rosario Crocetta, a tagliare il nastro, insieme con l'assessore regionale alla cultura, Battiato, quello all'istruzione, Nelli Scilabra, ed altri componenti del governo dell'Isola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati