Sì al parquet in tutta la casa: in Sicilia piace quello «prefinito»

Il pavimento in legno è sempre più gettonato ma crescono le vendite dei pezzi già pronti, più facili da montare rispetto alla versione tradizionale

PALERMO. Il parquet ha il potere di rendere le case accoglienti. Averlo non è più un lusso, come accadeva diversi anni fa. In Sicilia infatti sempre più persone scelgono il legno per la pavimentazione, e i vantaggi non mancano. Una stanza, specialmente il salotto, può prendere la parvenza di uno chalet di montagna, accogliente e delicato. L’architetto Mario Arcuri dello studio A+C di via Sardegna a Palermo non ha dubbi. «I tempi sono cambiati - spiega - prima si tendeva a diversificare le pavimentazioni in ogni locale per la casa. Adesso con qualche accorgimento il parquet si può adattare in ogni stanza. Il segreto è, ad esempio per quanto riguarda il bagno, dove il legno può venire più facilmente a contatto con l’acqua alternare le piastrelle vicino ai sanitari e parquet al centro della stanza. Stesso discorso per le cucine». Intanto secondo gli esperti del settore, l’eterno dilemma sembra essersi risolto. Tra i parquet tradizionali, e quelli «prefiniti», i siciliani scelgono i secondi perché più pratici e si montano anche in tempi minori. «La qualità dei parquet prefiniti è migliore rispetto al passato, adesso li consiglio pienamente. Quelli di ultima generazione sono formati da diversi strati. Quelli inferiori di legno di media qualità, quello superiore di legno pregiato», continua l’architetto Arcuri. «Sempre meno clienti ci richiedono il tradizionale parquet - affermano dal punto vendita Idea Parquet di Contrada Corvo ad Enna - ce ne sono diversi colori e modelli. La fascia di qualità più richiesta, forse anche per la crisi economica, è quella medio bassa. I prezzi partono per i modelli più basic dai 25 euro».
La manutenzione è diventata sempre più semplice. Per pulirli basta anche solo l’aspirapolvere. «Anche nel nostro punto vendita va molto forte il prefinito sicuramente perché si posa in tempi record – afferma Salvatore Aragona di Airnet Multiservice di via Vittorio Emanuele a Paternò in provincia di Catania –. Ci dispiace per il tradizionale perché è molto bello e anche la qualità è diversa. Molte case produttrici stanno cercando infatti di riformulare i modelli e le colorazioni per attirare l’attenzione dei clienti. Il prezzo per un buon prodotto parte dai trenta euro al metro quadrato». I colori che vanno per la maggiore sono le tonalità più chiare del legno. «Nello specifico il rovere – afferma Emanuele Gullo, titolare di Edil Parquet di via Serradifalco a Palermo – ha una colorazione che si adatta benissimo agli arredamenti moderni della maggior parte delle case palermitane». Gli esperti del settore però avvertono. Anche per “posare” il parquet prefinito è necessario un po’ di esperienza. Il fai-da-te, in questo caso, può portare a fare pasticci. Le aziende specializzate nella maggior parte dei casi offrono anche il servizio di montaggio del parquet acquistato. «Il mio mestiere principale è quello di posatore – continua Emanuele Gullo .- l’esperienza è molto importante perché permette di ottenere risultati migliori soprattutto se le stanze sono più arzigogolate. Il servizio che offriamo parte dai 12–15 euro per metro quadrato di parquet da montare». «Il costo di montaggio del parquet tradizionale aumenta perché anche i tempi di realizzazione sono maggiori - affermano invece dal punto vendita di Catania – per esempio si parte dai 25 euro per metro quadrato».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati