I Forconi tornano in strada l'11 marzo

Lo annunciano esponenti de I Forconi che manifestano davanti al casello di San Gregorio dell'autostrada Catania-Messina, dove domani il movimento alle 11 terrà una conferenza stampa. "Mille aziende al giorno chiudono - spiegano in una nota - circa 500 operai giornalmente perdono il lavoro"

CATANIA. «L'11 marzo  scendiamo in strada e non soltanto in Sicilia». Lo annunciano  esponenti de I Forconi che manifestano davanti al casello di San  Gregorio dell'autostrada Catania-Messina, dove domani il  movimento alle 11 terrà una conferenza stampa.     «Mille aziende al giorno chiudono - spiegano in una nota -   circa 500 operai giornalmente perdono il lavoro. Davanti alla  totale indifferenza e ad un silenzio assordante delle  Istituzioni cosa rimane da fare, se non ribellarsi al sistema».     Secondo I Forconi «questo è il risultato di una democrazia   rappresentativa che non c'è più, dello strapotere delle lobby  finanziare e della globalizzazione senza regole». «La politica  che decide della nostra vita - aggiungono dal movimento - non  intende ascoltare il grido d'allarme di quella gran parte di  società preda della depressione che non riesce più a vivere  con serenità. Abbiamo messo sotto i riflettori la drammaticità  della situazione già nel gennaio 2012, purtroppo  però, a  quanto pare, non è più il tempo in cui alle proteste legittime  è giusto dare risposte concrete».     «Nulla è stato fatto - conclude la nota - ed è pure finito  il tempo dei tavoli e del dialogo. I Forconi l'11 marzo  riprendono la lotta. Non è colpa nostra!». 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati