Con i pannelli scorrevoli c’è la stanza all’occorrenza

Sono un’ottima alternativa alle porte e ai tradizionali muri di casa le pareti manovrabili. Sono formate da pannelli che scorrono in una guida attaccata al soffitto, mentre nulla viene fissato sul pavimento. Lo spessore è ridotto e l’isolamento acustico tra un ambiente e un altro è assicurato. A differenza delle normali pareti scorrevoli, quando non serve separare gli ambienti, i pannelli possono essere impacchettati a ridosso di una parete, ruotandoli di novanta gradi. Si potrà inoltre utilizzare la fantasia abbinandoli con l’arredamento di casa. I pannelli possono essere rivestiti infatti in qualsiasi modo. Ne esistono versioni di svariati materiali. I più ecologici sono quelli in legno riciclato che oltre ad avere un peso inferiore sono anche meno spessi. Si può spaziare anche sul materiale con cui far costruire la manopola che blocca o fa scorrere le pareti. Può essere di metallo, di vetro o sempre in legno. Su richiesta è possibile anche dotarli di sistema elettrico con un costo però maggiore. Una soluzione che si presta benissimo ai monolocali di città oppure alle grandi stanze che fungono ad esempio da camera da letto e studio oppure cucina e sala da pranzo. Oppure sono utilissime per nascondere dagli occhi indiscreti una parte della casa non proprio in ordine. Basterà quindi soltanto un piccolo gesto per creare due stanze in un solo ambiente della casa, ottimizzando ogni centimetro delle abitazioni.

SA.RA.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati