Gela, investe creditore e vigilessa: riesce a fuggire

Un agente immobiliare che faceva rifornimento in un distributore di benzina, per sottrarsi alla furia di una coppia di creditori, genitori del gestore, ha travolto con la propria automobile l'uomo al quale doveva duemila euro, e ha trascinato per alcuni metri la moglie che si era aggrappata al finestrino dell'auto

GELA. Un agente immobiliare  di Gela (Cl), che faceva rifornimento in un distributore di  benzina, per sottrarsi alla furia di una coppia di creditori,  genitori del gestore, ha travolto con la propria automobile  l'uomo al quale doveva duemila euro, e ha trascinato per alcuni  metri la moglie che si era aggrappata al finestrino dell'auto  nel vano tentativo di sfilare le chiavi dal cruscotto per  bloccarlo.     Datosi alla fuga è stato inseguito dal figlio delle sue  vittime e raggiunto in piazza Salandra, nel centro storico di  Gela: qui ha investito due pedoni e una vigilessa, riuscendo a  dileguarsi. In cinque sono finiti in ospedale per farsi  medicare. La prognosi più grave (30 giorni) è per la  creditrice che ha subito la frattura di due costole. Il marito  guarirà in cinque giorni per un trauma alla schiena. Le altre  persone contuse ne avranno per un paio di giorni.     L'episodio è accaduto in una stazione di servizio, nelle  vicinanze del petrolchimico dell'Eni. La polizia municipale ha  rilevato il numero delle targhe sia della Mercedes che del  ciclomotore ed ha proceduto all'identificazione di protagonisti  e vittime della vicenda. Un rapporto sarà consegnato alla  magistratura.   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati