Mercato, tempo scaduto: nasce il Palermo di Lo Monaco

Dieci acquisti e undici cessioni. E' questo il bilancio della sessione di riparazione del Palermo. Nell'ultima giornata arrivano Fabbrini e Faurlin. Addio a Brienza che va all'Atalanta

Sicilia, Qui Palermo

PALERMO. Un supermercato. È quello che ha messo in piedi Pietro Lo Monaco nell’ultimo mese di gennaio. L’amministratore delegato ha lavorato su tutti i reparti per rinforzare una squadra. E si può dire che con dieci acquisti, ha costruito in pratica una nuova squadra. Un Palermo 2, insomma. Dieci giocatori nuovi arrivati con meno di quattro milioni di euro. Lo Monaco, infatti, ha lavorato molto di prestiti. L’ultima giornata di mercato ha visto l’arrivo del centrocampista Faurlin e dell’attaccante Fabbrini. Ma anche tre cessioni, tra tutte quella di Brienza all’Atalanta e poi quelle di Lores Varela e Sosa. Ultime 24 ore che sono state vissute con la speranza di vedere altri due nuovi acquisti, ovvero quelli che riguardavano una punta e un difensore.

IL QUADRO DEGLI ACQUISTI. Anselmo dal Genoa, Aronica e Dossena dal Napoli, Sorrentino dal Chievo, Formica dal Balckburn, Sperduti dal Newell’Old Boys, Faurlin dal Qpr, Boselli dal Wigan, Fabbrini dall’Udinese, Nelson dal Betis Siviglia. 

IL QUADRO DELLE CESSIONI. Pisano al Genoa, Milanovic al Vicenza, Budan, Brienza e Giorgi all’Atalanta, Cetto al San Lorenzo, Labrin al Huachipato, Zahavi al Maccabi Haifa, Bertolo al Cruz Azul, Lores Varela al Cska Sofia e Sebastian Sosa al Central Espanol Futbol Club.
 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati