James Cameron accusato di plagio per il film "Avatar"

James Cameron è stato accusato
di plagio per il film Avatar e un giudice statunitense ha
ordinato al regista di consegnare le bozze della sceneggiatura
accogliendo la richiesta di Eric Ryder, che lo accusa di essere
il vero autore della storia.
Secondo Ryder la pellicola del 2009, vincitrice di tre premi
Oscar e che ha incassato 2,7 miliardi di dollari in tutto il
mondo, sarebbe basata su un suo racconto, chiamato 'KRZ 2068'.
L'uomo ha intentato la causa nel dicembre del 2011, chiedendo un
risarcimento a Cameron e alla sua società di produzione
Lightstorm Entertainment, di cui è un ex dipendente. Il regista
ha respinto le accuse, sostenendo che Avatar è frutto di una
sua creazione, e di non aver usato nè le idee, nè lo scritto
di Ryder, con il quale peraltro precisa di non aver mai
comunicato, e di non averlo mai incontrato.
Il giudice Alan Rosendield del tribunale di Los Angeles ha
respinto invece la richiesta degli avvocati di avere accesso
anche ai documenti sul sequel e alle agende personali di Cameron
e di Jon Landau, direttore operativo di Lightstorm
Entertainment.

© Riproduzione riservata