Ars, richiamo per Franco Battiato: "L'assessore è sempre assente"

Il presidente Giovanni Ardizzone: «Domani scriverò al governatore Rosario Crocetta a proposito delle continue assenze del suo assessore, gli chiederò di intervenire per garantire la presenza di tutti i componenti della giunta ai lavori parlamentari»

PALERMO. In aula è stato indicato dal presidente dell'Assemblea siciliana come «l'assessore sempre assente» e per quanto il riferimento a Franco Battiato fosse chiaro, Giovanni Ardizzone (Udc) non aveva fatto il nome del cantautore catanese, che nella giunta guidata da Rosario Crocetta è il titolare del Turismo. Ma il «giallo» è durato un paio d'ore. Chiusa la seduta, Ardizzone ha incontrato i giornalisti in corridoio: «Volete sapere a chi mi riferivo? A
Franco Battiato». Ma lo sfogo del presidente dell'Assemblea legislativa non finisce qui: «Domani scriverò al governatore Rosario Crocetta a proposito delle continue assenze del suo assessore, gli chiederò di intervenire per garantire la presenza di tutti i componenti della giunta ai lavori parlamentari». Mentre l'Ars discute il Dpef, Battiato è in tournee con un calendario di 45 concerti che lo terranno lontano dall'isola fino ad aprile. Se il cantautore vive sotto le luci del palcoscenico, oggi a Palazzo dei Normanni è persino andata via la corrente elettrica - anche se soltanto per 5 minuti - costringendo i deputati a sospendere i lavori. E a proposito del documento di programmazione economica e finanziaria, Ardizzone ha rivelato che «il Dpef è stato approvato senza poter affrontare la parte relativa ai porti turistici, proprio per l'assenza dell'assessore al Turismo. Questa vicenda l'avrei tenuta riservata, ma dopo diverse segnalazione formali, non ho potuto fare altrimenti». La segnalazione di cui parla il presidente è una lettera fattagli recapitare dalla commissione parlamentare, che lamenta l'assenza di Battiato. Voluto da Crocetta, vincitore delle elezioni dello scorso ottobre, Battiato inizialmente era stato indicato come assessore ai Beni culturali e dopo nominato al Turismo. Ai Beni culturali è andato il professor Antonino Zichichi, che in assessorato - secondo quanto sostengono i dipendenti e anche i sindacati - in questi mesi si è visto una sola volta. Ieri, però, lo scienziato ha fatto capolino per la prima volta in commissione Cultura, all'Ars, dopo una formale convocazione. A chi, tra politici e ambientalisti, lo ha criticato per la sua assenza dall'assessorato, ha risposto: «Siamo in piena Hiroshima culturale, questa cultura moderna è in realtà presocratica, come se la scienza non fosse mai esistita». Battiato non è un fisico, ma l'Ars, parafrasando un suo famoso motivo, non è certo il suo «centro di gravità permanente».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati