Palermo, al via le Olimpiadi della legalità

PALERMO. La sala conferenze dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia, in via Bernini a Palermo, ha ospitato stamattina la presentazione delle "Olimpiadi della legalità". Erano presenti l'europarlamentare Sonia Alfano e il fratello Fulvio, oltre a Giulio Francese, figli rispettivamente di Beppe Alfano (nella foto) e Mario Francese, i due giornalisti vittime della mafia a cui l'evento sportivo è dedicato. La kermesse, organizzata dal Comitato di Palermo della Sezione Sportiva
Antimafia, presieduto dal Prof. Vincenzo Lipari, si svolgerà dal 23 gennaio al 23 marzo ed è dedicata alla memoria delle vittime della mafia.

Già dal 6 novembre dello scorso anno, la manifestazione, inserita nel Progetto ministeriale "Sport-legalità: un calcio alla mafia, due mani alla legalità", prevede una serie di iniziative in memoria delle vittime di mafia e, nel caso delle "Olimpiadi della legalità", in ricordo speciale di due fieri servitori dello Stato, Beppe Alfano e Mario Francese. Alle "Olimpiadi della legalità" parteciperanno complessivamente 3200 atleti le cui diverse discipline si disputeranno negli impianti del Cus e del velodromo Borsellino di Palermo.

Proprio dopo pochi giorni dalle commemorazioni svoltesi a Barcellona Pozzo di Gotto in occasione del ventennale dell'assassinio del giornalista Beppe Alfano, la figlia Sonia, Presidente della Commissione Parlamentare Antimafia Europea, ha preso parte alla cerimonia di presentazione della manifestazione alla quale parteciperanno le rappresentative delle forze dell'ordine e quelle di associazioni antimafia. Al triangolare del torneo di calcio delle "Olimpiadi della legalità" in programma il 23 marzo, parteciperà anche la Nazionale Italiana Magistrati.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati