Chiude il MI-Sex: addio alla fiera del sesso dopo 18 anni

MILANO. Riunite per l'occasione a Milano, quattro protagoniste del cinema hard italiano si sono ritrovate per celebrare il funerale del MI-Sex, la prima fiera dedicata al mondo del porno che dopo 18 anni chiude i battenti. Antonella Del Lago, Valentine Demy, Elena Grimaldi e Michelle Ferrari, già protagoniste in numerose edizioni hanno condiviso una storia del MI-Sex fatta di aneddoti: «i ricordi più belli sono legati alla compagnia di colleghe e amiche» ha raccontato la pornostar Michelle Ferrari. Una storia riassunta da Fabrizio Zanoni, direttore del forum hard superzeta.it, con alcuni numeri: «Alla prima edizione eravamo in più di 60mila e c'erano solo due locali in Italia ad offrire spettacoli hard: 5 anni dopo erano già quasi 60».    I convenuti concordano nel leggere l'addio a Riccardo Schicchi come una simbolica chiusura di un periodo di grande espansione della pornografia nella cultura popolare, ma è internet il principale indiziato della crisi del genere: «Nemmeno io comprerei un film hard online perchè costano troppo - dichiara l'ex pornostar Elena Grimaldi - eppure i nostri fan sono tutti in rete». Ideatore del MI-Sex nel 1994 fu il giornalista musicale Franco Zanetti, che spiega la crisi della manifestazione come frutto di scarsa innovazione: «I visitatori calarono perchè il MI-Sex era diventato sempre uguale». E soltanto nel rinnovamento sta la possibilità di rinascita della fiera: «Ormai nei locali di strip si vede già tutto - spiega l'ex patron - siano proprio i locali a organizzare una fiera campionaria, per ripagare idealmente chi ha permesso loro di nascere». In questo contesto si è cominciato a parlare del Sex Festival, ideale erede del MI-Sex che verrà presentato nei prossimi giorni: «Muore il MI-Sex - dice Michelle Ferrari - ma non muore il porno».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati