Precari della Regione, arriva la proroga dell’Ars

L’Assemblea ha approvato all’unanimità il disegno di legge che proroga sino al 30 aprile i contratti di 650 lavoratori precari

Sicilia, Politica

PALERMO. L'Ars ha approvato con voto unanime (56 sì) il disegno di legge del governo che proroga al 30 aprile del 2013 i contratti di 650 lavoratori precari della Regione siciliana. La norma era contenuta nel comma primo dell'art.1 del ddl sui precari, approvato dall'Ars il 29 dicembre ed era stata impugnata dal commissario dello Stato che aveva cassato solo la proroga dei 46 co.co.co dell'assessorato al Territorio, congelando di fatto però anche il resto del comma. L'aula tornerà a riunirsi il 15 gennaio alle 16.


IL CASO CO.CO.CO. E' stato trasformato in disegno di legge, con procedura d'urgenza, un emendamento del deputato Nello Musumeci che consente la proroga dei contratti di lavoratori co.co.co nel caso in cui i progetti non siano terminati e senza ulteriore spesa per la Regione. Musumeci aveva presentato l'emendamento in commissione Lavoro perché venisse inserito nel ddl con cui il governo ha riscritto la norma sulle proroghe dei precari impugnata dal commissario dello Stato. Poiché la commissione si era riunita per la presa d'atto del parere positivo della commissione Bilancio (il ddl era già stato esitato dalla commissione Lavoro in precedenza), l'emendamento non è stato accolto. Musumeci ha posto la questione in aula e il presidente dell'Ars, Giovanni Ardizzone, ha suggerito la trasformazione dell'emendamento in ddl con procedura d'urgenza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati