Colpi in due farmacie, fermato un diciottenne

PALERMO. I carabinieri hanno fermato per rapina Angelo Testa: avrebbe messo a segno quattro colpi in due farmacie del palermitano. In tutti e quattro i colpi il bandito avrebbe agito minacciando i cassieri con un taglierino. Grazie alle testimonianze delle vittime e alla visione dei filmati delle telecamere di sicurezza gli investigatori dell'Arma hanno scoperto che le rapine, commesse tra dicembre e gennaio,  portavano la stessa firma. Le indagini si sono concentrate su Angelo Testa, 18 anni. Sospetti che si sono rafforzati dopo l'arresto in flagranza del ragazzo per furto aggravato. La sua descrizione combaciava alla perfezione con quella fornita dai titolari delle farmacie di Carini prese ripetutamente di mira. Le immagini hanno fatto il resto. Dalle perquisizione fatta nell'abitazione del presunto bandito sarebbero emerse ulteriori prove della sua colpevolezza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati