Ospedale dei Bambini, si va verso il potenziamento del pronto soccorso

Ambulatori aperti 24 ore su 24 nel fine settimana: possibile la sinergia con pediatri e infermieri dell’Asp per fronteggiare l’afflusso di pazienti con sintomi influenzali. Stessa forma di collaborazione all’ospedale Cervello

PALERMO. Si va verso l'istituzione di ambulatori per la continuità assistenziale nei pronto soccorso dell'ospedale dei Bambini e dell'Ospedale Cervello con pediatri e infermieri dell'Asp Palermo. È la richiesta avanzata stamattina nella sede della direzione sanitaria del Civico nel tavolo tecnico convocato dal commissario straordinario dell'Arnas, Carmelo Pullara, per individuare soluzioni comuni e affrontare con un'ottica di sistema l'iper afflusso di piccoli pazienti all'ospedale Di Cristina a causa delle patologie influenzali. La collaborazione tra l'assistenza ospedaliera e quella territoriale si concretizzerà attraverso gli ambulatori che riceveranno i pazienti nei fine settimana, per 24 ore, in spazi all'interno dei pronto soccorso con il contributo dei pediatri dell'Asp che andranno a integrare il lavoro dei medici ospedalieri. L'iniziativa durerà tre mesi, in coincidenza con il protrarsi dell'epidemia influenzale. Nel corso della riunione, presieduta dal direttore sanitario, Renato Li Donni, si è anche stabilito di rafforzare i Pta, i punti di assistenza territoriale, in riferimento all'assistenza pediatrica, e di aumentare i posti letto «tecnici» di osservazione breve.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati