Crocetta: a gennaio l’accordo per l’alta velocità

Il governatore firmerà l’intesa con il ministro Barca e col presidente delle Ferrovie dello Stato Moretti. “Collegamenti migliori tra Messina, Catania e Palermo. Il Ponte? Non può diventare promessa elettorale”

MESSINA. "Il prossimo 21 gennaio concluderemo con il ministro Barca e il con il presidente delle Fs Moretti un accordo a Roma per l'alta velocità nei collegamenti tra Messina, Catania e Palermo". Lo ha detto il presidente della Regione Rosario Crocetta durante una conferenza stampa al comune di Messina. "L'obiettivo - ha continuato Crocetta - dovrebbe essere non solo la costruzione del doppio binario ma anche di mettere in collegamento gli aeroporti di Catania e Palermo. In questa prima fase in cinque anni vorremo riuscire a coprire questa distanza in due ore e mezza e in 10 anni in un'ora e mezza".

PONTE. "Il ponte sullo Stretto non può diventare una promessa elettorale: o ci sono o non ci sono i fondi per questa mega opera. Esito anche a schierarmi di fronte a una cosa che non c'é". Lo ha detto il presidente della Regione Rosario Crocetta a Messina. "Non c'é - ha detto ancora Crocetta - un progetto reale perché non c'é un finanziamento reale. Tra l'altro l'unico costo certo è che paghiamo la progettazione alla società Stretto di Messina, bisogna fare chiarezza e dare segnali concreti".

GOVERNO. "I grillini stano dimostrando di rispondere in Sicilia alle sfide del governo regionale".  Lo ha detto il presidente della Regione Rosario Crocetta durante una conferenza stampa a Messina.  "Non c'é un inciucio politico - ha aggiunto - c'é un atteggiamento responsabile da parte loro rispetto ad un governo che si comporta in modo responsabile. Capiscono bene che la posto in gioco è lo scontro con vecchie classi dirigenti e anche loro vogliono che questa politica delle continue spese cessi e non prosegua all'infinito".   "Perché i grillini inoltre dovrebbero votare contro il governo se noi abbiamo presentato un atto che consente ai comuni di gestire in proprio i rifiuti o quando abbiamo presentato una legge per la tutela dei precari. Se i grillini vedono che presentiamo un bilancio che permette di risparmiare un miliardo di euro peché dovrebbero votare contro?", ha detto.  "Per questo io non ho condiviso - ha concluso Crocetta - quello che mi sembrava veramente un inciucio l'accordo tra il centro sinistra e il Pdl di Castiglione, Firrarello e Musumeci che non avrebbe portato nessun beneficio al governo anzi avrebbe determinato la fine del governo stesso. Per questo ho contribuito a far saltare questo accordo".  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati