Siciliana Salvataggi, sit in dei lavoratori alla Capitaneria di Gela

I 37 dipendenti manifestano dopo la chiusura del porto isola. I vertici della società palermitana sostengono di avere perdite per quasi tre milioni di euro perché “con le manutenzioni avviate dall’Eni, i ricavi della società non coprono neanche la metà del costo del personale”

GELA. I lavoratori della “Siciliana Salvataggi”, l’azienda che per anni ha gestito i rimorchiatori al porto isola di Gela e che da alcuni giorni ha abbandonato il servizio, questa mattina hanno inscenato un sit – in davanti alla Capitaneria di Porto dopo la decisione della stessa Capitaneria di procedere alla chiusura del porto –isola. Per i suoi 37 lavoratori, l’azienda ha chiesto di attivare le procedure per la mobilità. I vertici della società palermitana sostengono di avere perdite per quasi tre milioni di euro perché “con le manutenzioni avviate dall’Eni, i ricavi della società non coprono neanche la metà del costo del personale”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati