Santa Croce, bruciata auto di insegnante

Secondo le prime indagini, alla base dell’episodio vi sarebbero motivi personali

SANTA CROCE. Motivi personali alla base di un attentato incendiario nei confronti di un uomo di 34 anni, un insegnante al momento disoccupato, e della moglie. I piromani sono entrati in azione la sera di domenica scorsa a Santa Croce, proprio vicino all'abbeveratoio. Lievi i danni: le fiamme sono state prese in tempo dai vigili del fuoco che hanno evitato che il rogo avvolgesse l'intera vettura. I carabinieri hanno aperto l'indagine, appurando che si è trattato di incendio doloso. E' stata infatti trovata accanto alla vettura, una Citroen C3, una bottiglia che con molta probabilità era stata usata per contenere il liquido infiammabile. A quanto sembra, dopo avere raccolto le testimonianze dei coniugi, gli uomini dell'Arma avrebbero accertato che alla base del gesto vi sarebbero dei motivi personali, questioni probabilmente di tipo passionale. Presumibilmente litigi originatisi a seguito di avances alla moglie della vittima; contese sfociatesi in questo brutto episodio vandalico ai danni dell'utilitaria. Il caso dovrebbe quindi essere risolto già nelle prossime ore, così è probabile che il responsabile venga identificato quanto prima.  GI.TA.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati