Editoria, nuova rivista: il Risorgimento visto dal Sud

PALERMO. Il Risorgimento visto dal Sud. E' la chiave con cui il primo numero di "Polo Sud" rilegge un'importante eredità storiografica. La rivista, edita da Edit con la direzione scientifica di Rosario Mangiameli dell'università di Catania, si propone di "adottare la prospettiva di un Sud Europa che ingloba l'area mediterranea e dialoga con il Nord Africa e il Medio Oriente".  
La scelta del tema monografico del Risorgimento segue le tracce degli studi di Rosario Romeo, Emilio Sereni e Giuseppe Berti. E ne propone tra l'altro una rivisitazione con un saggio di Giuseppe Barone che approfondisce il risentimento delle classi dirigenti e popolari per il modo in cui venne attuata l'Unità d'Italia: una "debole nazionalizzazione" che avrebbe allargato, secondo Barone, la frattura tra Nord e Sud e posto le basi di una irrisolta questione meridionale.
"Polo Sud", scrive Mangiameli, non è esattamente un rivista di storia locale. La discriminante sta non solo nel metodo ma nella ricerca di un dialogo tra la grande storia e la piccola dimensione di un Sud frammentato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati