Calcioscommesse, stangata Napoli: meno 2 e sei mesi a Cannavaro e Grava

Sono queste le decisioni della Commissione disciplinare della Figc, nel processo calcioscommesse per Sampdoria-Napoli. La disciplinare ha anche inflitto 2 punti di penalità al Portogruaro

ROMA. Due punti di penalizzazione al Napoli, sei mesi di squalifica a Cannavaro e sei a Grava; 3 anni e 3 mesi a Gianello. Sono queste le decisioni della Commissione disciplinare della Figc, nel processo calcioscommesse per Sampdoria-Napoli. La disciplinare ha anche inflitto 2 punti di penalità al Portogruaro. Sui deferimenti riguardanti l'inchiesta della Procura della Repubblica di Napoli nell'ambito del Calcioscommesse, oltre alla penalità al club partenopeo, la Commissione disciplinare presieduta da Sergio Artico ha inflitto due punti di penalizzazione (e 10mila euro di ammenda) al Portogruaro, prosciolto il Crotone, comminato un'ammenda di 5mila euro alla Spal. Un anno e 7 mesi di squalifica per Marco Zamboni e tre anni e nove mesi per Silvio Giusti. Un mese di squalifica infine ad Andrea Agostinelli e David Dei.  Due le gare oggetto di valutazione da parte dei giudici di primo grado: Sampdoria-Napoli del 16 maggio 2010 e Portogruaro-Crotone del 29 maggio 2011. Nel corso dell'udienza di lunedì 10 dicembre, la Commissione aveva accettato sei istanze di patteggiamento avallate dal Procuratore federale: 20 mesi e 20 giorni per Claudio Furlan, nove mesi per Federico Cossato (già fermato per tre anni e sei mesi dalla Corte di Giustizia federale), quattro mesi a Dario Passoni (da aggiungere ai 20 mesi e 15 giorni frutto di precedenti patteggiamenti), due mesi per Gianfranco Parlato (già squalificato per tre anni), 5mila euro d'ammenda per l'Albinoleffe, 100 euro per l'Aversa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati