Polemica sulle nomine, il sindaco: "Mi difenderò da privato cittadino"

Un passo indietro del primo cittadino di Caltanissetta, Michele Campisi" che ha annunciato la sua rinuncia al legale

CALTANISSETTA. Il sindaco Michele Campisi «stretto» nella morsa delle polemiche ha data mandato di ritirare in autotutela la delibera con cui aveva conferito l’incarico della sua difesa preventiva, contro i diffamatori, all’avvocato Walter Tesauro. Sull’argomento interviene anche il presidente della settima commissione consiliare Alfredo Fiaccabrino «con il solo scopo - dice - di ricondurre nell'alveo della verità, quanto riportato dagli organi d'informazione».

Un intervento che riguarda non solo la nomina dell’avvocato Walter Tesauro, ma anche quella del nuovo comandante della Pm Salvo Coppolino e quella di esperto di Pina Frazzica. Per la parte che riguarda la revoca del legale il sindaco ha anche fatto sapere che, da oggi in avanti, si difenderà da solo, con un mandato al proprio legale, dalle calunnie e dalla affermazione che riterrà di tipo diffamatorio contro lui stesso e la propria famiglia.

Una parentesi apparentemente chiusa a fronte di altri due parentesi ancora aperte che riguardano le nomine di Pino Frazzica e di Salvo Coppolino: di questa ultima nomina si sono anche occupati esponenti del Movimento Cinque Stelle che hanno chiesto ed ottenuto risposte quasi esaurienti da parte del segretario generale Eugenio Alessi sui cui piovono le critiche del presidente della settima commissione: «Appare alquanto inusuale che il segretario generale abbia ritenuto corretto, fornire tutto una serie di precisazioni al Movimento Cinque Stelle, esautorando di fatto nei propri compiti la commissione competente e quindi screditando a vantaggio di una forza politica”. Sulla nomina della Frazzica è invece prevista a breve una relazione conclusiva.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati