Cefalù, albergatori in piazza contro le tasse

PALERMO. Gli albergatori e gli operatori turistici di Cefalù (Pa) sono scesi in piazza per protestare contro l'Imu e una pressione fiscale ritenuta insostenibile. Alcune decine di persone si sono radunate davanti all'hotel Astro e in corteo hanno raggiunto piazza Duomo al grido: "Cefalù vuole volare". Chiamato dai manifestanti, radunati sotto il Municipio, il sindaco Rosario Lapunzina è intervenuto per spiegare che il vero interlocutore della protesta non è il Comune.
"Non siete voi - ha detto - la causa del dissesto ma a voi devo fare un appello a pagare il dovuto, per evitare che domani alla Corte dei Conti il Comune sia costretto alla resa". Il sindaco ha più volte ribadito che alcune misure, tra cui l'aumento dell'aliquota dell'Imu, sono state adottate a causa della grave situazione finanziaria del Comune. "Le difficoltà del Municipio - ha aggiunto il sindaco - hanno radici antiche e non dipendono da chi si trova ora a dover pagare imposte altissime ma da chi ha sperperato negli anni il patrimonio di una città florida". Gli operatori sostengono di non potere fare fronte alla pressione fiscale e che proseguiranno la loro protesta anche con ricorsi che contestano la legittimità dell'Imu e degli aumenti disposti dal Comune.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati