Provvidenza, blitz dei vigili Trovate prostitute e sporcizia

Un quartiere in «ginocchio». Il comandante Salvo Coppolino: «Presenteremo una relazione dettagliata al sindaco e agli uffici competenti»

CALTANISSETTA. La Provvidenza con il suo carico di problemi e di miserie è stata la prima tappa di un «blitz» della polizia municipale a caccia di case abbandonate e cadenti (oltre quelle già note), di luoghi dove la prostituzione ha ripreso vigore ma soprattutto per un monitoraggio complessivo sulla qualità della vita in un quartiere dal quale la gente continua progressivamente ad allontanarsi. «Un monitoraggio completo» lo ha definito il comandante Salvo Coppolino pure lui presente con due pattuglie di vigili urbani alla lunga «ispezione» in uno dei posti simbolo del declino di questa città. «Presenteremo una relazione dettagliata al sindaco e agli uffici competenti» ha dichiarato il responsabile dell'ufficio di via De Gasperi che non ha voluto anticipare nulla limitandosi ad affermare che «alla Provvidenza le urgenze da affrontare sono tantissime». Era stata proprio il sindaco Michele Campisi presentando qualche giorno fa le manifestazione natalizie organizzate dall'amministrazione ad annunciare che ci sarebbero stati controlli straordinari del territorio. A sollecitarli erano stati i residenti con una serie di segnalazioni sulla situazione dell'antico e dimenticato quartiere a due passi dal centro storico. Il primo è partito venerdì pomeriggio con il prolungato e minuzioso sopralluogo di vie e viuzze del quartiere, anche quelle più nascoste diventate negli ultimi tempi ricettacolo di ogni sorta di rifiuti e nascondiglio di ciclomotori rubati.
A decine, poi, le case abbandonate da decenni ed oggi stipate da quintali di immondizia; tuguri sfruttati da senzatetto e barboni. Fabbricati fatiscenti, messi in sicurezza per evitare danni ai passanti, ma ormai sul punto di crollare come è accaduto qualche giorno fa in via Tornatore. Ma anche tante strade (via Girgenti e via Firenze) sbarrate al transito autoveicolare con steccati in legno. Una situazione di estremo e profondo degrado con pochi punti di riferimento e fenomeni (in testa la prostituzione) che stanno prepotentemente riprendendo quota ingenerando insicurezza e preoccupazioni. "Il monitoraggio - ha rilevato - è stato completo, abbiamo preso nota anche dei cosiddetti piccoli problemi, illuminazione carente e strade veramente mal ridotte, rendendoci comunque conto che a due passi dal salotto buono della città esistono oasi di malessere sociali di rilevante entità". E' emerso altresì la presenza diffusa, forse preponderante, di cittadini extracomunitari soprattutto di nigeriani che si sono stabiliti nei bassi della zona dopo avere ottenuto permessi di soggiorno anche provvisori. A dominare la scena, però, è come sempre la scarsa pulizia delle strade con cumuli di immondizia accatastati ai bordi delle strade. Una radiografia completa del quartiere Provvidenza che adesso passerà al vaglio dell'ufficio tecnico per gli interventi, anche minimi, da effettuare e tutti in stretta economia. Prossima tappa della polizia municipale il quartiere San Domenico.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati