Maran: "A Siena scontro diretto, servono punti"

"Nel calcio si vive di risultati. Abbiamo i mezzi per renderci pericolosi, speriamo che gli attaccanti trovino il guizzo giusto", ha detto l'allenatore del Catania alla vigilia della gara contro la squadra di Cosmi

CATANIA. Rolando Maran va sul pratico. Stavolta più che mai conta muovere la classifica. Dopo due sconfitte di fila in campionato con Palermo e Milan, il Catania ha l'obbligo di rimettersi in marcia. «Nel calcio si vive di risultati. A Siena - dice l'allenatore rossazzurro - è di primaria importanza portare a casa qualcosa. È uno scontro diretto, una partita tosta contro un avversario che sa sfruttare il fattore campo ed è bravo a chiudersi e ripartire. Mi aspetto lo stesso approccio alla gara avuto con il Milan. Abbiamo i mezzi per renderci pericolosi, speriamo che gli attaccanti trovino il guizzo giusto». Il Catania si presenta in Toscana dopo le fatiche extra di martedì sera in Coppa Italia contro il Cittadella, battuto solo ai supplementari dopo aver rischiato l'eliminazione nonostante la doppia superiorità numerica. «Qualche scoria quella partita l'ha lasciata - constata Maran - perchè non abbiamo potuto allenarci come avremmo voluto. Sono comunque sicuro che entro domani faremo in tempo a recuperare sia sul piano fisico che mentale. Aver vinto finendo l'incontro in crescendo ci ha dato morale». Uomini contati in casa etnea. Out gli squalificati Bellusci e Barrientos e gli infortunati Spolli, Biagianti, Izco, Ricchiuti, Keko, Potenza e Sciacca. Tra i 21 convocati anche tre elementi della Primavera: il difensore Cabalceta, alla prima convocazione, il centrocampista Addamo e la punta Aveni. In difesa accanto a Legrottaglie giocherà Rolin, a centrocampo conferma per Salifu, in avanti toccherà a Castro completare il tridente con Bergessio e Gomez. «Abbiamo parecchie defezioni - conferma Maran - non è che stavolta ci sia molto da scegliere. Non avere avuto tutti gli effettivi a disposizione in questo periodo di impegni ravvicinati ha avuto un certo peso, mi auguro di recuperare a breve almeno un paio di giocatori».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati