Geoagriturismo, arrivano gli stipendi: a San Cataldo gli operai tornano a pulire

Via libera al pagamento delle retribuzioni di ottobre, gli operatori ecologici sospendono subito lo sciopero

SAN CATALDO. Si è risolta la vertenza rifiuti riguardante i 35 operai della GeoAgriturismo, in sciopero da tre giorni, nel tardo pomeriggio di ieri. Il sindaco Franco Raimondi, insieme all'assessore all'Ambiente, Giuseppe Mazza ed al commissario straordinario dell'Ato Ambiente Cl1, Elisa Ingala, sono riusciti a sbloccare i fondi erogati, per pagare lo stipendio di ottobre agli operatori ecologici. La protesta è immediatamente rientrata e gli operai della GeoAgriturismo, già nel pomeriggio di ieri, si sono messi all'opera per liberare le strade sancataldesi dai rifiuti.
Ieri mattina, alle 5,45 durante la riunione del personale, in un primo momento gli operai avevano deciso di proseguire lo sciopero ad oltranza. Successivamente avevano fatto sapere ai vertici della cooperativa, che il servizio sarebbe ripreso regolarmente, quando tutti e 35 gli operatori potessero recarsi in banca per ritirare i soldi relativi alla mensilità di ottobre. I vertici della GeoAgriturismo, in mattinata, avevano garantito all'amministrazione comunale, che oggi sarebbero state ripulite le vie del centro, dove passerà la processione dell'Immacolata, al fine di poter garantire lo svolgimento tranquillo del corteo religioso. Durante il pomeriggio è arrivata la svolta, grazie all'intervento del primo cittadino ed al commissario straordinario della società d'ambito territoriale, i quali sono riusciti ad accelerare l'iter per far percepire lo stipendio ai 35 operatori ecologici, i quali si sono recati in banca ritirando l'assegno.
Adesso ci vorranno almeno due giorni per ripulire, completamente le strade cittadine, ma le vie principali sancataldesi saranno liberate durante le prossime ventiquattro ore. «Siamo lieti di essere riusciti ad evitare l'emergenza rifiuti - dichiara l'assessore all'Ambiente, Giuseppe Mazza - gli interventi del sindaco Raimondi e del commissario straordinario dell'Ato Ambiente Cl1 sono stati fondamentali per evitare che la nostra città venisse completamente ricoperta da sacchetti di rifiuti. Gli operai già hanno ripreso subito a lavorare di buona lena, spero che in pochi giorni San Cataldo possa riacquistare il suo abituale decoro. Capisco che lavorare senza percepire lo stipendio non è decoroso - continua l’assessore - ma la nostra amministrazione è stata l'unica della provincia ad anticipare il danaro per gli operai. Spero che qualquno si ricordi di questo gesto nei mesi avvenire».
 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati