Natale di festa, ecco le iniziative

Oltre agli spettacoli «tradizionali» sono previste alcune sagre di prodotti specifici del territorio e degustazione di vari prodotti

CALTANISSETTA. Una cabina di regia, costituita da Comune (amministratori e dirigenti), associazioni di volontariato e di pubblici spettacoli, cooperative per dare vita, pur nelle ristrettezze economiche all’iniziative di Natale, con spettacoli, luminarie, incontri culturali, momenti di solidarietà e anche di iniziative semplicemente commerciali. Un calendario ricco di avvenimenti di varia natura che si snoderanno a partire da domani, in diverse location della città, corso Umberto, via Rochester, Palazzo Moncada, quartiere Angeli e Provvidenza, corso Vittorio Emanuele, piazza Garibaldi. Nucleo centrale il mercatino di Natale in corso Umberto con decine di espositori di prodotti commerciali e natalizi, con un occhio rivolto al quartieri Angeli dove è in fase di allestimento il presepe vivente nato dalla tenace volontà del presidente del comitato di quartiere, Settimo Ambra, dove cento e più figuranti, con i costumi del tempo, rievocano ogni anno gli antichi mestieri. Ci sarà spazio per tutti anche per eventuali nuove idee che giovani e meno giovani potranno proporre in corso d’opera.
Ieri mattina, si è svolta la conferenza stampa di presentazione delle iniziative che l’amministrazione, del sindaco Michele Campisi, ha predisposto per il periodo natalizio. La manifestazione denominata «Mercatino di Natale 2012» prenderà il via domani e si concluderà il 6 gennaio. Presenti alla conferenza stampa anche Pina Frazzica, che sta coordinando tutte le attività, affiancata dal funzionario del comune, Giuseppe Caruana, e l’assessore alla Solidarietà Sociale Giuseppe Firrone. All’interno del «Mercatino di Natale» sono previste alcune sagre di prodotti specifici e degustazione di varie prodotti. Nei pressi della Cattedrale saranno allestiti degli stand della solidarietà per la raccolta di indumenti e generi alimentari da destinare alle famiglie. Oltre al tradizionale albero di natale piazza Garibaldi ospiterà un’area riservata alle associazioni no profit dove potranno divulgare le loro iniziative ed un altro spazio sarà destinato ai giovani che vogliono condividere l’atmosfera del Natale con canti, musica, lettura di poesie, danza e recitazione. Ci sarà spazio anche con uno stand riservato a tutti coloro che vorranno cimentarsi in diretta nella preparazioni di dolci o altri prodotti culinari, Via Rochester ospiterà, invece, la tradizionale fiera commerciale, mentre le sale di Palazzo Moncada ospiteranno i prodotti di vario genere destinati alla vendita da parte di artigiani locali. «Sarà un Natale rigido – ha detto il primo cittadino – non tanto per il preannunciato maltempo e freddo, ma rigido dal punto di vista economico, ma Babbo Natale ci sarà e sarà in piazza per fare festa con i bambini e regalare loro un sorriso ed un sorriso cercheremo di regalare anche a quelle famiglie che vivono in condizioni di disagio economico». Il Mercatino di Natale non sarà simile a quelli più tradizionali che si svolgono in diverse città d’Italia e di Europa, il «nostro – ha detto Pina Frazzica – rappresenterà semmai una sfida, l’inizio di un percorso che vuole coinvolgere l’intera città che vive momenti di crisi tangibile». Uno sforzo comune per evitare di intonare il De profundis a questa città dove ci sono sempre meno vetrine accese e meno esercizi commerciali aperti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati