Ars, Ardizzone nuovo presidente

Via alla sedicesima legislatura del parlamento siciliano alle 11.19. Ad aprire la seduta è stato il deputato Giovanni Greco, in qualità di parlamentare più anziano. Poco dopo le 15 l'elezione del presidente dell'Ars

PALERMO. Si è aperta stamattina alle 11.19 la seduta che dà il via alla sedicesima legislatura del parlamento siciliano. Ad aprire la seduta è stato il deputato Giovanni Greco, in qualità di parlamentare più anziano. Dopo l'insediamento dell'ufficio di presidenza provvisorio, si è proceduto col giuramento dei 90 deputati.

Greco ha chiamato ai banchi della presidenza i due deputati più giovani, Gianina Ciaccio (M5S) e Toti Lombardo (Pds-Mpa) che, come da regolamento parlamentare, in questa prima seduta svolgono la funzione di deputati-segretari. Dopo aver fatto l'appello nominale dei parlamentari, Greco ha invitato il governatore Rosario Crocetta, che indossa una cravatta con strisce blu, rosse e gialle e la scritta 'Sicily', e gli assessori regionali. Crocetta ha quindi presentato gli assessori, citandoli per nome e cognome con le relative deleghe. Due gli assessore assenti: Antonino Zichichi, "perché - dice Crocetta - non si è ancora insediato". E "Nicolò Marino che deve subentrare ma attende il nulla osta del Csm".

Per eleggere subito Ardizzone serviranno 60 voti. Udc, Pd, Movimento Territorio e Lista Crocetta ne hanno sulla carta 40 (41, se Nicola D’Agostino confermerà di staccarsi dall’Mpa per avvicinarsi a Crocetta).

BATTIATO IN AULA SENZA CRAVATTA.
Infrangendo il regolamento, Franco Battiato, assessore al Turismo del governo di Rosario Crocetta, é entrato a sala d'Ercole, dove è in corso la seduta inaugurale della XVI legislatura dell'Assemblea regionale, senza la cravatta. Il maestro indossa un giacca grigia e un maglione, oltre a occhiali scuri. Ciò nonostante, gli assistenti parlamentari non hanno battuto ciglio. Il regolamento prevede che durante le seduta parlamentare non solo i deputati ma tutti gli uomini presenti al Palazzo debbano indossare giacca e cravatta.

VOTAZIONI APERTE. Dopo una sospensione di cinque minuti per consentire la riunione della commissione verifica poteri, il deputato anziano Giovanni Greco ha riaperto la seduta per l'elezione del presidente dell'Ars. Alla prima votazione si procede a scrutinio segreto, per essere eletto il nuovo presidente dovrà ottenere 60 voti su 90.


PRIMO SCRUTINIO A VUOTO. Nulla di fatto alla prima votazione per l'elezione del presidente dell'Assemblea regionale siciliana. Quando lo scrutinio delle schede è ancora in corso, non è stato raggiunto il quorum dei due/terzi, vale a dire 60 voti su 90. Molte le schede bianche.


A PRIMA CONTA NESSUN VOTO PER ARDIZZONE. Non ha ricevuto nemmeno un voto alla prima conta Giovanni Ardizzone, candidato alla presidenza dell'Assemblea regionale di Pd e Udc. L'aula dopo il primo passaggio a vuoto, in cui servivano 60 voti su 90, è stata sospesa. Riprenderà per la seconda votazione, serviranno 46 voti.

ARDIZZONE NUOVO PRESIDENTE DELL'ARS. Pochi minuti dopo le 15, Giovanni Ardizzone, dell'Udc, è stato eletto come nuov pesidet dell'Assemblea regionale siciliana.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati