La ditta perde il nuovo appalto In tre si ritrovano disoccupate

Da tre anni erano state assunte con contratto a tempo indeterminato

CALTANISSETTA. Di punto in bianco si ritrovano senza lavoro e senza alcuna prospettiva di essere riassorbite. Per tre ragazze nissene il licenziamento è arrivato qualche giorno dopo tre anni di servizio in una ditta esterna che per conto della Copat di Torino che offre servizi ai call center Telecom sparsi per l'Italia. Le tre lavoratrici Florinda Butera, Nadia Bonaffini e Debora Lo Piano erano nella reception di Telecontact il grosso call center di via Fasci Siciliani. Da venerdì sono ufficialmente disoccupate. L'azienda torinese ha dovuto licenziarlo dopo aver perso in campo l'appalto - in campo nazionale - per l'aggiudicazione del servizio che garantiva ininterrottamente da dodici anni. A vincerlo è stata una ditta di Como (la Sicurtal) che lo ha affidato, nel capoluogo nisseno e in sub appalto, all'istituto di vigilanza "Sicurtransport". Da sabato il servizio di reception garantito dalle tre ragazze (smistamento di corrispondenza, accesso di clienti e quant'altro) è passato ai vigilantes della "Sicurtransport" e per le lavoratrici in questione si è spalancata la porta della disoccupazione. «La Copat di Torino - ha rilevato una delle tre, Florinda Butera - ha cercato di mediare con la nuova dita che ha vinto il nuovo appalto per il nostro riassorbimento come forse sarebbe stato più giusto. Al nostro posto l'azienda comasca ha deciso di affidarsi all'istituto di vigilanza e così dopo tre anni siamo disoccupate. Stiamo cercando di sensibilizzare sindaco e prefetto e, comunque, qualcuno che ci possa aiutare ad uscire fuori da questa difficile situazione in cui ci ritroviamo adesso. La lettera di licenziamento è stata una doccia fredda e adesso cercheremo di far fronte comune con i colleghi di altri center siciliani, Agrigento Catania e Palermo, pure loro rimasti senza lavoro». S.G.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati