Sicilia, Archivio

Al Comune arrivano i funzionari "antiritardo"

È stata messa in atto dall’amministrazione comunale la legge nazionale denominata della «semplificazione»

CALTANISSETTA. Istituita la task force sostitutiva i caso di inerzia nell’esecuzione dei procedimenti amministrativi.Lo ha stabilito il sindaco Michele Campisi con propria determinazione in esecuzione alle recente legge approvata dal governo nazionale, che detta norme e disposizioni urgenti in materia di semplificazione e sviluppo.

Siamo di fronte ai funzionari, cosiddetti «antiritardo», sempre nella speranza che il nuovo organismo sia in gradi assolvere a quelli che sono dei veri e propri cronici ritardi nella pubblica amministrazione. Di norma tale compito è affidato al segretario generale del comune che però nella fattispecie avrà il compito di intervenire a sua volta, in via sostitutiva in caso di inadempienze dei funzionari e dirigenti che sono stati chiamati a fare parte della task force antiritardo.

La squadra è formata dagli attuali dirigenti del comune: Angela Maria Polizzi (Scuola e Cultura), Armando Amico (Urbanistica e Lavori Pubblici) Claudio Bennardo (settore Finanziario), Ippolito Cucchiara (Personale Affari Demografici e Lagali) e Salvo Coppolino (Polizia Municipale e Viabilità). La norma del decreto legge dispone che l’organo di governo individui, nell’ambito delle figure apicali dell’amministrazione, il soggetto cui attribuire il potere sostitutivo in caso di «inerzia» e che nell’ipotesi di omessa individuazione il potere sostitutivo si considera attribuito al dirigente generale o, in mancanza, al dirigente preposto all’ufficio o in mancanza al funzionario di più elevato livello presente nell’amministrazione che è appunto il segretario generale.

Il Comune dispone di sei dirigenti e dei relativi responsabili delle posizioni organizzative, per cui, sulla base del principio di competenza, i compiti sono stati affidati ai dirigenti a cui i cittadini potranno rivolgersi in caso di inerzia nel rilascio di certificazioni o di autorizzazioni a seconda del procedimento amministrativa che lo riguarda. I dirigenti dovranno inoltre entro il mese di gennaio del prossimo anno, comunicare i procedimenti amministrativi di cui si sono occupati, distinti per tipologia. Un altro passo avanti verso la semplificazione dei procedimenti.

Nei giorni scorsi il sindaco aveva anche deliberato la nomina del Segretario Generale in qualità di funzionario anticorruzione. Con la nomina dei funzionari antiritardo si dovrebbe potere mettere la parola fine ai cronici ritardi che riguardano, per fare alcuni esempi, la richiesta di approvazione nei piani di lottizzazione, nelle licenze edilizie, nel pagamento di debiti da parte del comune nei confronti di terzi, sempre che non siano causati da forza maggiore e nella richiesta di autorizzazioni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati